Brevi Notizie di Scienza
Intelligenza Artificiale - Corso On Line
Sabato 06 Agosto 2011 15:32


Corso on line sull'Intelligenza Artificiale 

Si svolgerà in ottobre-dicembre  un corso internazionale  on-line di introduzione all'Intelligenza artificiale. Per partecipare è  necessario un collegamento ad alta velocità ad internet ed una buona conoscenza della lingua inglese. Il corso, sarà offerto gratuitamente a tutti gli iscritti selezionati da una primaria Università. Il corso dura 10 settimane, è comprensivo di frequenti quiz on line, di 20 lezioni ed almeno 8 "homework". Sono previsti 2 esami a metà e alla fine del corso. E' richiesta una solida conoscenza dell'algebra e deile leggi di probabilità.  Verrà fornito un attestato di fine corso.

Chi è interessato può contattarci con un mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Provvederemo a fornire le ulteriori informazioni e a pre-iscrivere chi lo desideri. Second Physics programma di organizzare un corso di supporto in SL per chi intende seguire il corso on-line. Contattare direttamente il gruppo Second Physics in SL.

 
Voglia di Higgs
Sabato 30 Luglio 2011 11:55


Si è svolta dal 21 al 27 luglio a Grenoble la Europhysics Conferente on High Energy. Tutti a raccolta i fisici impegnati nelle ricerche dell' LHC al CERN. I ricercatori dei gruppi ATLAS e CMS hanno annunciato di avere ottenuto nei loro rivelatori un numero di eventi in eccesso nella regione tra i 114 e i 140 GeV (GigaelettronVolt) . E' una zona di energia di interesse poiché, diversamente da altre, non è ancora escluso che il bosone di Higgs possa trovarsi proprio in questa finestra di massa. Guido Tonelli portavoce dell'esperimento CMS dichiara  “L’analisi dei dati che raccoglieremo nei prossimi mesi chiarirà se siamo di fronte ad indizi del bosone di Higgs o semplicemente a delle fluttuazioni statistiche del fondo.” E' meglio attendere con prudenza. C'e' una tale voglia di Higgs che basta una piccola irregolarità nella distribuzione degli eventi, un minimo eccesso di dati nell'analisi di milioni di collisioni tra protoni e anti-protoni per creare molto comprensibile entusiasmo nei ricercatori con attese poi non soddisfatte. E' quanto già avvenuto poco tempo fa a Fermilab ( vedi nostre precedenti notizie). Per risultati più consolidati dovremo quindi attendere il 2012.

 
Un Asteroide per il terzo pianeta.
Lunedì 27 Giugno 2011 11:18

2011MDNotizia estratta dal Notiziario Scientifico di "Second Physic" (Land in SL)

Second Physics Science Network   ch [01ITA]1.88
Editore Scientifico: Talete Flanagan  (avatar in SL)
•SCIENZA_news•     033  – 06272011


Oggi lunedì 27 giugno alle 19.00 l'asteroide 2011 MD, dal diametro stimato fra gli 8 e i 18 metri, passerà ad una distanza di 12.000 Km dalla Terra. Dalla nascita del programma che sorveglia i piccoli corpi celesti che passano vicino alla Terra, i cosiddetti Near Earth Objects, sarà il più grande giunto così vicino a noi. Secondo gli esperti non ci sarà alcun rischio di impatto mentre ridotti sono i rischi che collida con satelliti in orbita o che esploda al contatto con l'atmosfera.

Mushimushi Melody (avatar in SL)

Per saperne di più:
http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/1013789/spazio-un-asteroide-sfiorera-la-terra.shtml

 
La mummia di Similaun
Venerdì 24 Giugno 2011 16:23

oetziLe analisi su Otzi, la mummia di Similaun, non si arrestano e contribusicono a ricostruirne sia l'aspetto fisico che gli attimi e le ore che hanno preceduto la sua morte. Come alcuni ricorderanno la mummia Otzi, è quella di un uomo che visse nell'età del rame, nel neolitico,  tra  i 5000 e i 5500 anni fa. La mummia venne ritrovata sulle alpi bolzanesi nel settembre del 1991 e, dopo un breve contenzioso con l'Austria, viene ora conservata nel museo Archeologico del Sud Tirolo. Da allora Otzi è stato, e resta, il reperto antropologico maggiormente studiato. Molteplice tecniche di visualizzazione non invasiva ci hanno rivelato molto del suo aspetto e delle sue ultime ore di vita. Sapevamo già che è morto per una ferita di freccia alle spalle dopo aver mangiato. Una recente analisi con una speciale TAC ha ora consentito di trovare nel suo stomaco, che non era stato ancora identificato poiché spostatosi dalla sua posizione naturale durante il precipizio delle salma nel burrone di un ghiacciaio ove è stato ritrovato, tracce delle sua ultima cena: carne di stambecco.


 
« InizioPrec.123456Succ.Fine »

Pagina 4 di 6